Il Principe Cavaliere: il manto di S. Gennaro in mostra al Filangieri

Congresso SIO per la prima volta a Napoli
7 Marzo 2018
Laurea honoris causa a S.A.S. Principe Alberto di Monaco
22 Maggio 2018

Il Principe Cavaliere: il manto di S. Gennaro in mostra al Filangieri

Photo Credit: Daesy Aprile

IL PRINCIPE CAVALIERE

1738-2018 ANNIVERSARIO DEI 280 ANNI DALLA COSTITUZIONE

DEL REAL ORDINE DI S. GENNARO

Speciale esposizione del prezioso manto di San Gennaro delle preziose medaglie e dei vestiti dell’epoca, convenzione con il touring club,

biglietto integrato con il Museo del Tesoro di San Gennaro

“E’ importante esporre: … quei lavori che rappresentano i ricordi del nostro antico lustro, e sono più importanti per l’istoria della nostra arte…” Gaetano Filangeri.

E’ prevista per domenica mattina 6 Maggio l’apertura della prima di una serie di mostre tematiche del Filangieri Museo volute dal neo direttore Paolo Jorio e dal titolo Il Principe Cavaliere, Carlo Filangieri e l’Ordine di San Gennaro. Il bellissimo mantello e le preziose medaglie dell’ Ordine di San Gennaro appartenute a Carlo Filangieri saranno infatti esposti nella splendida cornice della sala Agata, e saranno allestiti insieme a preziosi vestiti d’epoca, accompagnati dall’iconografia dedicata al Principe Cavaliere Filangieri per  celebrare i 280 anni della costituzione del Real Ordine di San Gennaro avvenuta nel lontano 1738.  Un omaggio a uno dei componenti di una famiglia napoletana prestigiosa che ha annoverato personalità di alto valore culturale come il giurista Gaetano Filangieri senior, autore, tra l’altro de “La Scienza della Legislazione”. Un testo in cui il Filangieri non solo espose gli ideali illuministici della grande cultura napoletana, frutto della rielaborazione dei concetti propri di Giambattista Vico, cui è dedicato quest’anno il Maggio dei monumenti, ma anche dal valore mondiale in materia della teoria giurisprudenziale e di filosofia del diritto a cui si è ispirato Benjamin Franklin per la realizzazione delle fondamenta della costituzione americana.  E se Gaetano Filangieri senior, può essere annoverato tra i più grandi giuristi del mondo, il figlio Carlo è considerato una delle figure militari più illustri del Regno napoletano al punto da essere insignito, appunto, del nobile titolo di Cavaliere dell’Ordine di San Gennaro. Il ritrovamento del mantello, e delle medaglie al Filangieri Museo, offre dunque lo spunto per creare quest’evento proprio in onore di Carlo Filangieri, uomo, al cui figlio Gaetano, pensò di dedicare la sala al pian terreno del sito museale, luogo in cui si percepisce totalmente il senso del valore militare del padre e la sua forte appartenenza al territorio napoletano.

Via Duomo è la strada dei Musei, un percorso stradale voluto nel 1888 per il risanamento di Napoli sul quale un “visionario” come il Principe Filangieri decise di spostare l’intera facciata di un edificio pur di non perderne la memoria rinascimentale e per trasformarlo in una struttura dalle molteplici funzionalità narrative: dall’architettura del rinascimento a quella rinnovatrice novecentesca, per poi passare alla scultura, alla pittura e al racconto di culture totalmente diverse – come quelle orientali – grazie al maestoso patrimonio di armi, medaglie, abiti, maioliche, libri. La strada in cui sorge il Filangieri Museo conduce alla casa del Santo patrono napoletano. Ed ecco il legame con san Gennaro e il suo tesoro. Il 10 maggio del 1734, infatti, alle quattro del pomeriggio, Carlo di Borbone – appena conquistata la città di Napoli – si recò al Duomo dove ricevette la benedizione del Cardinale Pignatelli e, accompagnato nella Real Cappella del Tesoro di San Gennaro – in coincidenza con il periodo primaverile di esposizione del sangue –  regalò una preziosa croce in diamanti e rubini per il tesoro e, devoto al Santo Patrono nel 1738 istituì, poi, il Real Ordine di San Gennaro.

La bellissima spilla donata dal sovrano, che fa parte della famosa Collana di San Gennaro, uno dei pezzi più significativi del Museo del Tesoro di San Gennaro e, il preziosissimo mantello del Real Ordine con le medaglie, patrimonio del Filangieri Museo, uniscono idealmente quindi i due musei nella celebrazione dei 280 anni dalla costituzione del Real Ordine di San Gennaro. Un Museo, da sempre, parte della storia del territorio partenopeo; un casato nobile, quello dei Filangieri, investito di onori particolari come il cavalierato dell’Ordine maggiore del Regno. Un Ordine prestigioso che si lega a due figure specifiche: Carlo di Borbone e San Gennaro.

La mostra “IL PRINCIPE CAVALIERE; Carlo Filangieri e l’Ordine di San Gennaro” darà dunque la possibilità di scegliere tra una visita al solo Filangieri Museo, al costo di euro 5,00, e una visita integrata con il Museo del Tesoro di San Gennaro, al costo totale di euro 8,00.

Con la prima mostra tematica andrà in vigore anche la convenzione siglata dal direttore Paolo Jorio con il Touring Club Italiano che, oltre a dare diritto a uno sconto sul biglietto d’ingresso per i tesserati, significa anche l’inizio di una fattiva collaborazione con una delle più prestigiose associazioni non profit nazionali per  valorizzare, promuovere e sostenere il Filangieri Museo, considerato uno dei grandi musei italiani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Cliccando su "accetta" acconsenti all'uso dei cookie, ma puoi disattivarlo se lo desideri. Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nel riquadro in basso.

Impostazioni della Privacy
Nome Abilitato
Cookie Tecnici
Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookies tecnici necessari: wordpress_test_cookie, wordpress_logged_in_, wordpress_sec.
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Privacy Policy
Verifica se hai accettato la nostra privacy policy.
Termini e Condizioni
Controlla se hai accettato i nostri Termini e Condizioni.
Facebook
Usiamo Facebook per tracciare connessioni ai canali dei social media.