Cosa vedere a Napoli: scopri la Cappella di Sansevero

0

Il Museo Cappella di Sansevero è uno dei luoghi più suggestivi di Napoli. La Cappella è situata nel cuore di Napoli, un vero gioiello artistico non solo patrimonio del capoluogo campano. Qui si intrecciano creatività barocca, bellezza e mistero. Tutto ruota alla figura di Raimondo di Sangro, Principe di Sansevero che rese la cappella il proprio mausoleo nobiliare. La Cappella di Sansevero, infatti, rispecchia la poliedrica personalità del suo principe.

Dove si trova la Cappella di Sansevero

La Cappella si trova in pieno centro storico, non lontano da via dei Tribunali e della più conosciuta dei presepi San Gregorio Armeno. Si tratta di una zona che nel 2001 è stata nominata dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità e che ogni organizzatore di eventi può prendere in considerazione per organizzare un tour guidato, un team building e molto altro. Napoli, infatti, con il suo spirito unconvential offre molti spunti per organizzare un evento nella nostra città.

Chi era Raimondo di Sangro principe di Sansevero

Il principe, che aveva il suo palazzo non lontano dalla Cappella di Sansevero, in largo San Domenico Maggiore, fu un mecenate ed esponente del primo Illuminismo europeo. Fu un genio, che sperimentò nei campi più disparati dall’arte alla medicina, dalla tipografia alla chimica.

La Cappella di Sansevero rispecchia in pieno lo spirito del suo committente, per tutte le leggende legate a questo luogo che è ammirato nel mondo. Se da un lato sono esposte statue uniche come il Cristo Velato, nei sotterranei della Cappella fanno ancora discutere i due scheletri pietrificati.

Il Cristo Velato

Posto al centro della Cappella, il Cristo Velato è una meraviglia unica al mondo. Fu commissionato da Raimondo di Sangro a Giuseppe Sanmartino, un giovane artista napoletano dell’epoca. La peculiarità della statua è il velo con cui è coperto il Cristo che non sembra marmo ma un soffice manto di stoffa. I movimenti del sudario sono frutto dello stile tardo barocco di Sanmartino, che realizzò la statua a grandezza naturale. Il Cristo Velato non è l’unico capolavoro dell’arte presente nella piccola Cappella ricca di altre statue e affreschi. Tra le tante è possibile soffermarsi sulla Pudicizia velata e il Disinganno: queste due opere sono una l’opposto dell’altra e simboleggiano la madre e il padre del principe. All’interno è presente anche la tomba di Raimondo di Sangro, con un elogio funebre in rilievo grazie a una tecnica elaborata dal principe con l’utilizzo di alcuni solventi chimici.

Se ti abbiamo incuriosito non vi resta che visitare questo gioiello unico al mondo. Per il tuo evento a Napoli, ti supportiamo in ogni aspetto organizzativo. Scrivici su info@cbnapoli.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.